Gli speleo del G.S.S.

  • nino
    Nino
  • corrado
    Corrado
  • chiara
    Chiara
  • loris
    Mus
  • giacomo
    Jack
  • sandro
    Sandro
  • marco
    Marco
  • davide
    Davide
  • fabio
    Fabio
  • chiaretta
    Chiaretta
  • monica 1
    Monica
  • alessandro
    Alessandro
  • elena
    Elena
  • kele
    Kele
  • moreno
    Moreno
  • marchetto
    Spit Panda
  • mirko
    Fossa
  • renzo
    Renzo

Gruppo Speleologico Settecomuni

Diario di campagna


TUARLOCH - PASSAGGIO A SUD-EST
LA DIREZIONE E' QUELLA GIUSTA

Scritto da Elena

Partecipanti: Elena, Jack, Nino

Attività svolta Domenica, 19 Luglio 2015

Dopo tutte quelle ore passate a scavare, dopo tutti quei sassi portati avanti e indietro, dopo tutto quell’aria contro e sopratutto dopo quella breccia aperta sull’aldilà oggi non si può non tornare al Tuarloch. Io, Nino e Jack, (di ritorno dal suo campo scout) scendiamo, decisi più che mai a passare oltre, dove speriamo attenderci qualcosa di importante. All’andata ne approfittiamo per sistemare l’armo in un paio di punti, giusto il tempo di piantare un paio di fix e fare un paio...

Ancora sul Bertiaga

Scritto da Nino

Partecipanti: Elena, Nino

Attività svolta Domenica, 05 Luglio 2015

Oggi dovevamo andare in Giasara per portare avanti il rilievo in funzione della serata del 17 a Lusiana. Al solito siamo in pochi (io e Elena, Jek é al campo scout) e complice il fatto che l'inclinometro si é annebbiato e quello nuovo arriverà soltanto in settimana cambiamo strada e ci dirigiamo verso il m.Bertiaga,obiettivo Tuarloch. Due settimane fa avevamo lasciato l'esplorazione o meglio, la disostruzione,in uno stretto meandro a pochi metri dal nero. Scendendo mettiamo un fix sul...

Buso Della Giasara
il rilievo riprende

Scritto da Elena

Partecipanti: Elena, Nino

Attività svolta Domenica, 28 Giugno 2015

Nonostante l’intenso acquazzone di ieri oggi si va in Giasara, decisi a riprendere in mano il rilievo di questa grotta. In effetti ad oggi ne risulta disegnata solo una piccola parte, più o meno i primi 60 metri di dislivello, ovvero fino al traverso che porta al Ramo Ravagli… Immancabile il rumore della cascata, che proviene però tutta dalla finestra in cui più e più volte ci siamo infilati a scavare senza raggiungere ancora risultati degni di nota…chissà se riusciremo un giorno a...

tuar, ancora un poco.

Scritto da Nino

Partecipanti: Jack, Nino

Attività svolta Domenica, 21 Giugno 2015

Primo giorno d' estate al tuar. Siamo solo io e Giacomo (Elena ha impegni familiari) e partiamo decisi a superare il meandro a meno 80 trovato l'ultima volta. In settimana mi sono arrivate due nuove batterie per l' hilti da 4 ah per cui adesso disponiamo di una quantità di energia difficilmente esauribile in una giornata. Entriamo in grotta alle10 e mezza, dopo il solito rito del caffè al Lux. In tre quarti d' ora di progressione siamo in zona scavo già belli impantanati. Le corde sui...

MONTE BERTIAGA
GROTTA CHE VAI ARIA CHE TROVI

Scritto da Elena

Partecipanti: Elena, Nino

Attività svolta Domenica, 14 Giugno 2015

Il meteo prevede pioggia tutto il giorno costringendoci a scegliere una meta alternativa agli Abrisassi, dove avevamo deciso di andare. Nino, profondo conoscitore del territorio nonché memoria storica praticamente di tutte le grotte esplorate in Altopiano, ha sempre una proposta pronta e decidiamo quindi di “dirottare” verso il Buso dei Tordi. Si tratta di una grotta esplorata e rilevata dallo stesso Nino, assieme all’amico Loris, nel lontano 1986. A circa un centinaio di metri dalla...

Hoamloch 2

Scritto da Nino

Partecipanti: Jack, Nino

Attività svolta Martedì, 02 Giugno 2015

Anche oggi optiamo per l' hoamloch sperando sia la volta buona. Allarghiamo I due metri di meandro visti la volta scorsa ed entriamo in una saletta, se così si può chiamare, di un metro e mezzo per due, molto bassa. Il pavimento e costituito da una frana da cui esce l'aria. Posto per scavare non ce n'è per cui ,avviliti , dopo qualche infruttuoso tentativo di trovare una via verso il basso, usciamo. Purtroppo l'avventura dell' hoamloch, dopo ben 4 uscite di scavo, per il momento finisce qui.

Hoamloch

Scritto da Nino

Partecipanti: Chiaretta, Elena, Jack, Mus, Nino

Attività svolta Domenica, 31 Maggio 2015

Oggi siamo in 5 e decidiamo di andare all'Hoamloch, un buchetto trovato da Jek durante una recente battuta sulla Montagnola, poco sopra la val ceccona. Lo abbiamo chiamato così perché si apre a pochi metri da una casamatta ben conservata e in cimbro hoam sivnifica casa. Qui siamovenuti a scavare già un paio di volte, c 'é aria e il pozzetto, che dopo due metri si trasforma in una lunga spaccatura, sembra essere stato parzialmente riempito da pietre durante il periodo bellico. Qui sulla...

TUARLOCH, SI SCENDE ANCORA

Scritto da Jack

Partecipanti: Elena, Jack, Nino

Attività svolta Domenica, 24 Maggio 2015

TUARLOCH, SI SCENDE ANCORA

Proprio così, il Tuar sembra non fermarsi più, e molto probabilmente riusciremo a superare quota -80 nel nuovo ramo scoperto poche settimane fa. Oggi si festeggia anche il centenario della prima guerra mondiale e questa notte, alle 3.55 dal forte del monte Verena e’ stato sparato un colpo di cannone per dare il via alle celebrazioni. Siamo i soliti tre, questa domenica! Ha piovuto a dirotto per parecchi giorni. Incuranti dell’acqua, organizziamo la spedizione, certi di riuscire a...

A.A. Val Ceccona 4

Scritto da Nino

Partecipanti: Elena, Nino

Attività svolta Domenica, 17 Maggio 2015

Oggi siamo io e Elena. L'idea era di andare al tuar ma viste le prospettive esplorative allettanti ci sembra disonesto andarci senza Jek. Ripieghiamo pertanto su quella che abbiamo chiamato AAValceccona 2,il buchetto trovato da Giacomo una ventina di giorni fa. In poco tempo siamo sul fondo e continuiamo la disostruzione che avevo intrapreso assieme a Giacomo dieci giorni fa. Il meandro è veramente molto stretto per cui,per poter lavorare, riallarghiamo dall'inizio dello stesso tirando...

A.A. Val Ceccona 3

Scritto da Nino

Partecipanti: Jack, Nino

Attività svolta Venerdì, 01 Maggio 2015

Oggi siamo in due,marchetto ci ha tirato il pacco. Il ragazzo è giovane, il sabato ama far festa e, a ragione, la domenica recupera. Ci buttiamo in grotta decisi a trovare qualcosa di importante. Dopo un'oretta di lavoro il pozzo è aperto, armiamo e scendiamo. Ci ritroviamo alla base di un fusoide lungo 7-8 metri e largo da 1 a 2. Sempre sul lato nord il solito meandro stretto ci spara in faccia l'aria. Ci fermiamo un paio d'ore ad allargare fino ad esaurimento delle batterie e poi meritato...